TUTORIAL MODELLO SEMPLICE

Ben ritrovati o benvenuti ai nuovi amici! Oggi vedremo come realizzare una gonna a ruota e mezzaruota.

Per scorrevolezza parlerò di gonna a ruota, ma nel tutorial vedremo entrambe.

Questo tipo di modello è molto versatile e può essere realizzato in vari tessuti, dal più leggero a quello più pesante e soprattutto è di facile realizzazione anche per chi è alle prime armi.

Rimanda al periodo anni 50 con le famose PIN-UP, ma è molto in voga ancora oggi perchè a seconda dell’abbinamento può diventare elegante , rock oppure punk e se più lunga stile hippy.

Sta molto bene su un fisico a clessidra, ma si adatta anche ad altre figure, mimetizzando i fianchi se un pò pronunciati.

Cartamodello gonna a mezza ruota

Per disegnare il modello della gonna a mezza ruota saranno necessarie solo due misure, la vita e la lunghezza.

Tracciamo due linee perpendicolari fra loro formando un angolo a 90 gradi.

gonna a ruota
gonna a ruota
gonna a ruota

Dal vertice dell’angolo misuriamo 1/3 di misura vita intera – 1 cm, e riportiamo questa misura per aiutarci a tracciare il mezzo cerchio della vita in maniera regolare.

gonna a ruota

Dopo aver disegnato i punti di riferimento, prendiamo il nostro curvilinee e tracciamo la curva della vita.

Prima del taglio, possiamo controllare con il metro che corrisponda effettivamente alle nostre misure ed eventualmente modificare l’ampiezza della curva.

Allo stesso modo, a partire dal segno della vita, misuriamo la lunghezza che vogliamo ottenere dalla nostra gonna, mini, midi o maxi, a seconda dei gusti.

Il drittofilo della nostra gonna, sarà la linea obliqua che divide a metà il modello.

Tagliando il tessuto sbieco, cioè in direzione diagonale rispetto alle cimose, corrispondente ad un angolo di 45 gradi, il modello otterrà un’elasticità e vestibilità eccezionale, facendo risaltare la svasatura di questo tipo di gonne.

Attenzione quindi al posizionamento sul tessuto se desiderate un’unica cucitura posteriore oppure due cuciture lungo i fianchi, farò per questo un tutorial a parte.

Posizionando il lato dritto della gonna sulla piegatura della stoffa, avremo il centro della gonna sbieco e i fianchi in dritto filo.

Consiglio quindi per motivi di cedimento del tessuto, di accorciare un po’ la parte sbieca centrale, rispetto presupposti fianchi in drittofilo.

Sempre per il motivo soprascritto, ossia che il tessuto in sbieco tende a deformarsi, consiglio di tagliare la gonna in due parti per poi inserire la zip nel fianco in drittofilo, in questo modo eviteremo eventuali difetti.

Cartamodello gonna a ruota intera

GONNA A RUOTA

Disegnamo ora il cartamodello della gonna a ruota intera.

Anche questo è un modello semplicissimo, eseguibile da chiunque.

Il procedimento è lo stesso della gonna a mezza ruota, variando ovviamente le misure.

Tracciamo quindi una linea orizzontale che corrisponderà alla metà della nostra gonna a ruota.

GONNA A RUOTA

Nella zona centrale della linea che abbiamo appena tracciato, segnamo una linea perpendicolare creando un angolo retto.

Segnamo ora i riferimenti per disegnare la curva della vita, corrispondenti a 1/6 vita intera – 0.5 cm.

GONNA A RUOTA

Se vi state domandando perchè la vita della ruota intera è più stretta di quella a mezzaruota, il motivo risiede nello stile che viene assegnato a questo modello, creato per evidenziare il punto vita che per questo motivo deve essere alto.

Mentre la mezzaruota veste bene se si appoggia sui fianchi, la gonna a ruota deve fasciare il punto vita per creare l’effetto della figura a clessidra.

Prendiamo il nostro curvilinee e uniamo i punti precedentemente segnati per disegnare la vita della nostra gonna a ruota.

Dal punto vita possiamo tracciare ora la nostra lunghezza gonna.

Allo stesso modo di quella a mezza ruota, uniamo in una curvatura regolare i riferimenti.

GONNA A RUOTA

Accorciamo per il motivo già spiegato la parte centrale , che corrisponderà al nostro centro davanti e centro dietro sbiechi.

In questo modo il peso del tessuto, non creerà antiestetici dislivelli dopo confezione.

Siamo giunti alla conclusione di questo tutorial.

Spero che vi sia stato utile dato che lo trovo un modello molto versatile .

Ora che siamo nella stagione calda, ne possiamo creare velocemente e con poco sforzo numerose varianti.

Sbizzarritevi con la creatività e la fantasia.

Sperimentate tessuti e fantasie dando libero sfogo alla vostra passione.

Un forte abbraccio e buona creatività a tutti.

https://youtu.be/6LtoIjPFv0U?si=9ou64StOZwFBw5mK